Rivestimento lubrificante idrofilico

24/2/2014

Torna all'elenco
Alla fiera Plastec West 2014 è stato presentato un rivoluzionario rivestimento superficiale per polimeri per la realizzazione di dispositivi medici. Poiché i polimeri sono spesso intrinsecamente idrofobici, dispositivi plastici quali cateteri possono offrire attrito nel momento in cui entrano in contatto con il tessuto corporeo.

Per evitare ciò è stato sviluppato un coating idrofilico lubrificante a base acqua che viene depositato sulla superficie del dispositivo interessato riducendo l’attrito con il sangue e altri fluidi corporei. In questo modo si riduce al minimo il trauma al paziente.

La tecnologia si basa sulla presenza di una lunga catena polimerica idrofila biocompatibile che è incorporata nel rivestimento. Una parte di questo rivestimento interagisce e si aggrappa alla superficie del dispositivo mentre l’altra parte rimane esposta e in grado di idratarsi.

In presenza di acqua o fluidi corporei la parte polimerica idrofilica assorbe molecole d’acqua creando un’interfaccia acquosa sulla superficie del dispositivo.

Questo trattamento superficiale trova applicazione in ambito neurovascolare, cardiovascolare, urologico e chirurgico. Le possibili ulteriori applicazioni possono riguardare il settore del giocattolo, l’industria dell’automotive, minuteria metallica e industria meccanica in generale.



Torna all'elenco