Polimero derivante da alghe

26/5/2014

Torna all'elenco
Alla fiera Interpack di Düsseldorf è stato presentato uno speciale polimero derivante da biomassa di alghe. L’alga, rispetto alle altre piante esistenti, si contraddistingue per un maggiore tasso di crescita e rappresenta quindi una risorsa rinnovabile e sostenibile efficace per la produzione di polimeri.

Questo polimero, costituito per il  40% da biomassa di alghe e per il restante 60% da una resina a base PLA (acido polilattico) derivante da amido di mais, risulta biodegradabile e compostabile al 100%. I granuli del polimero possono essere trasformati con macchine per polimeri termoplastici tradizionali come le linee di estrusione, di soffiaggio e di iniezione.

Attualmente il materiale trova applicazione in una vasta gamma di prodotti di uso comune come recipienti per la casa, contenitori e vasi per il giardinaggio, film per il settore ortofrutticolo e per realizzare confezioni per blister e vaschette per componentistica elettronica.



Torna all'elenco