Anche l’aerospazio tra i temi trattati a NanotechItaly2014

4/9/2014

Torna all'elenco
Quest’anno l’ASI – Agenzia Spaziale Italiana parteciperà a NanotechItaly2014 collaborando all’organizzazione di una sessione dedicata alle micro e nanotecnologie per l’aerospazio coordinata dalla Fondazione Bruno Kessler, in particolare dal suo Centro Materiali e Microsistemi, di Trento.

Al termine della sessione si terrà una tavola rotonda che vedrà la partecipazione di esponenti del mondo industriale e della ricerca di calibro internazionale.

Il tema dell’aerospazio ha grandi ricadute sull’economia: un euro investito nel settore spaziale genera 20 volte tanto in ricadute economiche nei settori più diversi. Le ricerche in ambito aerospaziale hanno delle ricadute positive sulla vita di tutti i giorni: si pensi ad esempio ai benefici delle attività spaziali nel progresso delle telecomunicazioni o delle applicazioni come il GPS. Andare nello spazio richiede un utilizzo ottimale delle risorse.

Una KET come la nanotecnologia permette un miglioramento delle proprietà dei materiali a fronte di riduzione di peso, fattore decisivo nello spazio; consente la realizzazione di materiali intelligenti in grado di adattarsi a diverse condizioni ambientali e la creazione di metamateriali con proprietà che non esistono nei materiali tradizionali.



Torna all'elenco