Ecomateriali

La previsione di un picco massimo di capacità produttiva di petrolio nei prossimi anni, assieme alla forte crescita industriale e demografica di paesi quali Cina, Brasile, India e Russia che richiedono elevate quantità di petrolio, ha spinto negli ultimi anni le più importanti multinazionali mondiali a intraprendere nuovi percorsi per la generazione e il recupero di materie prime.

I settori delle materie plastiche e del tessile sono coinvolti in modo profondo da questa “rivoluzione”: la difficoltà legata alla produzione, estrazione, recupero, approvvigionamento di petrolio e la forte crescita dei costi di questa materia prima hanno reso sempre più rapido lo sviluppodi nuovi prodotti cosiddetti “bio” e aperto la strada all’impiego di nuove fibre naturali (latte, bambù, soia, mais) e di biopolimeri, materiali plastici di derivazione non esclusivamente fossile e ricavati da risorse rinnovabili come amido di mais, patata, soia, olio di ricino.

Scarica File:




Polimeri Metalli e Leghe Fibre e Tessuti Compositi Ceramica e Vetro Pigmenti/Additivi Trattamenti Superficiali Schiume Adesivi Fluidi Tecnici Naturali Tecnologie